Deepside Music di Fabrizio Federighi

Via U. Foscolo, 13 Follonica (GR)

door.png

E poi tutto torna ...

February 28, 2018

E poi tutto torna …. .. 

Produrre uno spettacolo con testi di Sandro Luporini è, per me, un piacere e un privilegio. In più, produrre uno Spettacolo che raccoglie buona parte della mia vita, genera un’emozione particolare. Qualcosa che forse vale la pena, nella sua semplice straordinarietà, di raccontare. Sono nato a Viareggio; asilo alle Mantellate e Elementari al Lambruschini. Avevo un amico del cuore, Antonio Vannucchi che avevo incontrato all’asilo e proseguito con lui alle elementari. Nato 5 giorni dopo di me, il 10 di Novembre, era sicuramente molto più intraprendente e “Viareggino” di me, nato da austera famiglia Lucchese . Trasferitomi a Lucca dopo le elementari, abbiamo continuato a frequentarci con Antonio nel fine settimana quando andavo a trovare i nonni. Poi il liceo Classico, io al mitico Machiavelli, lui al non altrettanto blasonato liceo di Viareggio e incontri sempre meno frequenti . Un pò più d’estate, fino a quando un incidente di percorso (il mio flirt con un’amica del gruppo) non mi convinse che non facevo più parte della Compagnia. Flash Back alla mia prima infanzia. Il mio babbo aveva anche lui un “migliore amico” : Luigi Riondino, padre di Davide. Riondino e il mio babbo avevano un contatto stretto, fatto di lettere e di incontri in cui trattavano di filosofia, letteratura, poesia, religione. Credo che fossero entrambi visionari e poeti ; insomma sognatori. A volte i Riondino venivano a Viareggio, altre andavamo noi a Firenze. Un pò di paletta e secchiello; un pò di passeggiate in centro. Poi mio padre morì e i contatti furono a poco a poco persi. Essendo cresciuto e iniziato al lavoro, finalmente indipendente, cominciando l’avventura di Videomusic chiamai Antonio per dirgli se voleva venire a lavorare con me in televisione. Lui mi rispose “Non capisco perchè ti ostini a volermi fare lavorare. Grazie comunque, ma il Ciocco è troppo lontano e faticoso. In ogni caso quando vieni a Viareggio passami a trovare in ufficio” “In ufficio? ma dove ?” “La panchina in Passeggiata di fronte all’Eden”. Capii che non c’era verso. Ma la mia richiesta di collaborazione non era basata sul nulla; Antonio suonava la chitarra benissimo, conosceva la musica, ma soprattutto era stato un ottimo studente di Fisica a Pisa e un ragazzo di straordinaria cultura. Uno capace di conoscere e di riconoscere la bontà di un testo, di un’idea, di una persona in genere. Ho sempre pensato che insieme avremmo fatto grandi cose; ma le scelte di vita ci conducevano su strade diverse e lontane. All’inizio degli anni ’80 fui invitato a Caorle ad una manifestazione che celebrava le Tv private in Italia con un programma che sarebbe stato trasmesso in diretta su tutte le reti. Fra vari cantanti, ballerine e comici c’era Davide Riondino . Mi avvicinai prima dello spettacolo; lui aveva in mano la chitarra e stava aspettando la chiamata sul palco. Nel backstage lo avvicinai per salutarlo, cercando di ricordargli i nostri trascorsi infantili. Mi salutò distrattamente e partì per parlare con qualcuno che era venuto a trovarlo. Ci rimasi male, ovviamente. Molti anni dopo mi trasferii a Viareggio, dove avevo trovato una nuova moglie e altrettanto nuovi amici con cui uscivamo settimanalmente a cena. Da Riccardo, poi Lampione Giallo in Darsena, trovai di nuovo Antonio. Cenava lì regolarmente tutti i fine settimana insieme alla moglie e a un personaggio affascinante e singolare : Sandro Luporini. Nel ristorante c’erano i quadri di Sandro e qualche memorabilia dei trascorsi con Giorgio Gaber. A poco a poco, nel corso degli anni, l’incontro era divenuto una sorta di rito puntuale. Sandro era tutte le sere a cena da Riccardo e nel giorno di chiusura si rifugiava da Antonio con cui parlava di filosofia e giocava a scacchi. Inseguito e a volte preceduto dalla fama di inventore del teatro - Canzone con Gaber, da quella di grande pittore e persino giocatore di Pallacanestro da Serie A, Sandro stava tranquillo nella sua tana Viareggina nascondendosi al mondo. 3 anni fa il mio amico (da sempre) e socio Fabrizio Federighi mi propone di seguire un progetto musicale basato sulle qualità di un gruppo che lui giudica eccellente (i Khorakanè) e di un autore di testi tanto bravo quanto dimenticato (Massimo Bubola, autore di De Andrè). Ascolto, rimugino, mi viene in mente di “costruire “ un disco d’Autore con brani di Bubola, Lo Vecchio - Vecchioni e … Sandro Luporini. Vado da Antonio e gli sottopongo il progetto; mi fa un appuntamento con Sandro. Lui mi dice “Antonio mi ha raccontato che sei bravo a scacchi.. una volta dobbiamo fare una partita insieme”. Gli estorco 3 canzoni, che giudico bellissime nel testo. I khorakanè le musicano e le inseriscono nel futuro disco … Nel frattempo ho parlato con Antonio e Sandro, ho ascoltato storie, ho intravisto gli scritti; non mi accontento di 3 canzoni. Bisogna fare di più … Sandro è pigro; lo ha scritto più volte. Sospinto da Antonio, Greta e da un’idea stravagante che mi è passata per la testa, si rimette a scrivere. Canzoni, ma soprattutto monologhi. Uno dopo l’altro, parole come pietre; racconti profondi, ironici, divertenti. Abbozzato il testo, era necessario un interprete. Dopo una serie di ipotesi, Fabrizio mi propone Riondino. Il ricordo di Caorle non mi predispone bene, ma gli dico di provare. Fab compone il numero di telefono di Riondino che accetta immediatamente con un certo entusiasmo. Viene a Viareggio, ci incontriamo, gli spiego bene il progetto, le motivazioni, le implicazioni. Parliamo con Sandro (che approva …) e spendiamo un pomeriggio a ricordare le vicende di vita legate alle nostre rispettive famiglie . Alla fine, per farla breve, debutteremo a Viareggio il 18 di Aprile e replicheremo a Lucca il 19 con uno spettacolo (LO STALLO) che non avrebbe mai visto la luce se non si fossero ritrovati casualmente 3 amici d’infanzia… E poi ci si chiede se la vita valga davvero la pena di essere vissuta .. .
(Pier Luigi Stefani) 

Please reload

Featured Posts

Akira Manera - Il Nuovo Singolo

January 5, 2017

1/1
Please reload

Recent Posts

February 28, 2018

Please reload

Archive